Circolare 264 – Docenti

Indicazioni DAD

In trepidante e preoccupata attesa del 3 aprile p.v., certi che non si tornerà a scuola il 4, ma che “il diverso esiglio” si protrarrà ancora a lungo, nella speranza che questa settimana sia feconda di informazioni e precise indicazioni su come dovremo agire sul piano didattico (come migliorare e rendere ulteriormente efficace la DAD, come assicurarci che tutti gli studenti possano fruire della DAD, come risolvere i problemi emersi), è opportuno esprimere alcune considerazioni. Leggi tutto “Circolare 264 – Docenti”

Mobilità del personale della scuola a.s. 2020-2021.

Si comunica a tutto il personale a tempo indeterminato in servizio presso questa Istituzione Scolastica che sono state pubblicate le OO.MM. n. 182 e 183 inerenti la mobilità del personale docente, educativo ed ATA per l’A.S. 2020/2021 (cfr. Allegati).
I termini per la presentazione delle domande di mobilità sono indicati nell’art. 2 delle suddette ordinanze e differiscono a seconda della tipologia di personale (docenti / ATA /docenti di religione cattolica).

circolare 263

allegati alla circolare 263

Avviso al personale

applicazione del DL 17 marzo 2020 n. 18 – e successive disposizioni, circa l’organizzazione del servizio nell’Istituto a decorrere dal 26/03/2020 al 03/04/2020.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Considerata l’emergenza epidemiologica dichiarata sull’intero territorio nazionale;
Visto il DPCM 8 marzo 2020;
Visto il DPCM 11 marzo 2020 e, in particolare, l’art. 1, c. 6;
Visto l’art. 87, cc. 1-3 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18;
Visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22marzo 2020
Visto l’art. 25 del decreto legislativo n. 165/2001;
Vista la disposizione dello scrivente, prot. n. 1908/2020 del 17/03/2020
Tenuto conto della cogente necessità di minimizzare il numero di presenze fisiche nella sede di lavoro;
Constatato che le sole attività indifferibili da rendere in presenza sono le stesse indicate nella disposizione dello scrivente prot. n. 1908/2020 del 17/03/2020;

DISPONE

a far data dal giorno 26 marzo 2020 e fino al 03 aprile 2020 compreso, salva diversa disposizione che verrà comunicata dallo scrivente, la conferma e la proroga con le medesime modalità di attuazione e di comunicazione previste dalla nota in parola dello scrivente.

 Prof. Vanni Mameli Dirigente Scolastico

Disposizione datoriale

 

Avviso al personale docente e ATA

Aggiornamento delle graduatorie interne di istituto per l’individuazione dei docenti soprannumerari – organico dell’autonomia 2020/21.

Le schede dei docenti e del personale ATA  interessati, debitamente compilate, dovranno essere inviate esclusivamente tramite posta elettronica all’indirizzo email caps13000v@istruzione.it entro il 10 Aprile 2020;

Nei link la circolare 261 con  le istruzioni e  gli allegati

circolare 261

allegati per docenti e ATA

Didattica a Distanza

Comunicazione ai docenti -circolare 260 del 23 Marzo 2020

Carissimi,
dal 5 marzo sono passati 18 giorni che stiamo vivendo in maniera  totalmente nuova e in misura emergenziale, ma che ci hanno visto protagonisti e particolarmente attenti e vicini alle nostre care studentesse, ai cari studenti ed a tutte le loro famiglie. Non ho avuto contatti diretti con tutti voi, ma, nei limiti del possibile, sto cercando di monitorare questa difficile situazione.
Un monitoraggio che non vuole avere nessun intento di controllo fine a se stesso, ma volto a cogliere le vostre difficoltà e i vostri dubbi ed, in particolare, le problematicità che caso mai, venissero rese note dalle studentesse, dagli studenti o dalle loro famiglie. Tutti voi avete avviato tempestivamente attività di DAD, il nuovo acronimo che ormai impazza tra le persone di scuola, quindi, alcune indicazioni operative e di matrice pedagogica e docimologica, sono arrivate dal Ministero dell’Istruzione dal Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione, Dott. Marco /Bruschi, attraverso la nota n. 388 del 17/03/2020 che per opportunità si allega alla presente. Come si legge nella nota in parola “Occorre ritornare, al di fuori della logica dell’adempimento e della quantificazione, alle coordinate essenziali dell’azione del sistema scolastico”. Analisi che condivido appieno e di cui sostengo l’idea che la comunità educante, al di là delle considerazioni etiche e professionali, debba “Mantenere viva la comunità di classe, di scuola e il senso di appartenenza…per combattere… il rischio di isolamento e di demotivazione”. Non mi è sfuggito, però, e questo conferma la vostra serietà e concretezza nell’agire, pur nell’emergenza, il vostro sapervi organizzare e trovare soluzioni consapevoli e condivise fra voi, che hanno anticipato i suggerimenti che leggiamo nella nota Bruschi.
Ed ecco che voi, docenti dell’Euclide, sostenuti ed accompagnati dalla sensibilità professionale che vi contraddistingue, avete, da subito, ancor prima del 17/03/2020, mantenuto vivo il percorso di apprendimento delle studentesse e degli studenti per rispondere “al principio costituzionale del diritto all’istruzione” stando attenti che “ogni studente sia coinvolto in attività significative dal punto di vista dell’apprendimento”, facendo sì che ciò fosse anche “l’occasione per interventi sulle criticità più diffuse”.
È necessario, tuttavia, stare attenti a che le attività sino ad ora proposte non si configurino, nel rispetto della libertà di insegnamento, come un dinamismo scollegato dalle progettazioni definite nelle riunioni collegiali a inizio d’anno. Sarà opportuno, pertanto, che ciascuno di voi adegui il proprio progetto didattico alla DAD.  Diventano, in questa fase, ancora più strategici i coordinatori di classe e lo staff dell’ufficio di presidenza, ai quali chiedo, come suggerisce anche Bruschi, di rafforzare, ulteriormente, il loro ruolo di raccordo e di curare ancor più la interazione fra i docenti, al fine di assicurare organicità al lavoro di tutti e efficacia ed efficienza agli interventi proposti. In questo scenario, dunque, “occorre evitare sovrapposizioni e curare che il numero dei compiti assegnati sia concordato tra i docenti, in modo da scongiurare un eccessivo carico cognitivo. Per questo motivo il ruolo del registro elettronico è prezioso” e può servire per evitare un peso eccessivo dell’ impegno on line. Siamo, d’altronde, tutti consapevolmente convinti e abbiamo imparato che nella DAD non si opera con una mera trasposizione delle attività in presenza in modalità virtuali e che la relazione docenti e studenti rimane il fulcro attorno al quale ruota il successo formativo dei discenti.
È appena il caso di precisare, quindi, solo a titolo di esempio, che far riferimento al proprio orario di servizio, inteso come monte ore da prestare, e organizzare gli interventi didattici su un’ora piena in modalità  “sincrona”, potrebbe diventare oneroso e pesante, non solo per voi, ma anche per le studentesse, gli studenti e, non ultime, le loro famiglie.
La modalità a distanza, lo smart working, la necessità di poter accedere alla rete e utilizzare strumenti informatici, non è solo nostra e degli studenti ma di tutti gli Italiani, ed è importante e imprescindibile ricordarsi che a fronte delle nostre necessità, ci sono anche quelle dei fratelli e dei genitori dei nostri ragazzi che, spesso, si alternano con un unico pc esistente in casa o devono fare i conti con connessioni non supportate da volumi di traffico adeguati. Ecco perché vi invito ad una accurata ed “agile” gestione dei tempi.
Nel curare i rapporti con gli alunni con disabilità, rimangono strategici e di fondamentale importanza i docenti di sostegno e le relazioni, seppur a distanza, nella funzione di guida e di raccordo fra le famiglie e la scuola, ma anche fra i docenti, gli studenti e le famiglie.
Cura di tutti sarà, ovviamente, assicurare quanto detto nel capoverso precedente, per quanto attiene alle studentesse ed agli studenti DSA e a coloro individuati come BES. 
Ricordo, inoltre, visto il precipitoso ed anticipato rientro degli studenti che frequentavano il quarto anno all’estero, di prendere contatto con essi e predisporre opportune misure di accoglienza considerando le condizioni di eccezionalità in cui si trovano e che, molto probabilmente, sono rientrati in Italia senza documentazioni idonee che, sicuramente, verranno fornite successivamente.
Resta necessario, infine, garantire la valutazione delle attività didattiche a distanza. Già alcune indicazioni il MI le aveva fornite con la nota congiunta del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione e del Dipartimento per le risorse umane, finanziarie e strumentali dell’8 marzo 2020 a firma Bruschi-Boda, ma quella del 17 marzo 2020, fornisce chiare indicazioni nel ribadire e rafforzare che, a fronte del realizzarsi della DAD per far fronte alla ragione sociale della scuola stessa e soddisfare un principio costituzionale, è fondamentale “…che si proceda ad attività di valutazione costanti, secondo i principi di tempestività e trasparenza che, ai sensi della normativa vigente, ma più ancora del buon senso didattico, debbono informare qualsiasi attività di valutazione”.
Si eviti, per questo, ma ciò caratterizza tutte le forme della valutazione, di cui ciascuno di voi ne ha diretta competenza, anche in termini di doveri e funzione professionale del docente, che ciascuno di voi esercita con professionalità, cura e attenzione, di relegare la valutazione a un mero “rito sanzionatorio” e si riconosca ad essa, precipuamente, “un ruolo di valorizzazione, di indicazione di procedere con approfondimenti, con recuperi, consolidamenti, ricerche, in una ottica di personalizzazione che responsabilizza gli allievi, a maggior ragione in una situazione come questa”.
Rimane un punto fermo che la valutazione degli apprendimenti resti competenza di ciascun docente e che “il Consiglio di classe resta competente nel ratificare le attività svolte e compiere un bilancio di verifica” e valutazione finale.
A tutti voi vada il mio abbraccio e un augurio di buon lavoro che, nella consapevolezza delle mille difficoltà e del difficile momento che la scuola sta affrontando, sia foriero di attenzione, buon senso, accurata lettura volti a conoscere meglio ed affrontare la complessità del momento.

Prof. Vanni Mameli, Dirigente Scolastico

Circolare. n°259 – Comunicazione agli alunni e alle famiglie

Indicazioni sull’uso del materiale video o audio registrato per DAD.

Cogliendo l’occasione per ringraziare ancora docenti, studenti e le loro famiglie per la preziosa collaborazione e disponibilità date al fine di raggiungere insieme il fine prioritario della scuola, cioè la formazione degli studenti, si vogliono sottolineare alcuni aspetti non secondari, di notevole e rilevante importanza.
In riferimento alle attività di didattica a distanza (DAD) messe in atto dal personale docente del nostro liceo, si ricorda agli studenti a alle famiglie che tutto il materiale consegnato non può essere divulgato, se non  diversamente specificato dagli insegnanti, ma può essere utilizzato solo dagli studenti della classe.
Allo stesso modo le videolezioni in diretta streaming (sincrona) o registrate (asincrona), sia nella componente audio sia in quella video, non possono essere in alcun modo divulgate, ma devono rimanere uno strumento a disposizione esclusivamente degli studenti della classe, senza possibilità di condivisione tramite strumenti informatici, poiché dati sensibili e tutelati dalle norme sulla difesa della privacy e delle opere intellettuali dell’ingegno.
Con la piena certezza della Vostra sensibilità verso il tema e della collaborazione di tutti, si raccomanda la massima attenzione e il rispetto verso il lavoro dei docenti, dietro il quale vi sono ore ed ore di serio e duro studio che sono dedicate e riservate, esclusivamente, ai loro studenti.
Si ringrazia per la fattiva collaborazione.

Comunicazione alle Famiglie

Applicazione del DPCM 11 marzo 2020-disposizioni circa l’organizzazione del servizio nell’Istituto  a decorrere dal 18 marzo 2020 fino al 25/03/2020

Il Dirigente scolastico

Considerate l’emergenza epidemiologica registrata sull’intero territorio nazionale e le misure di profilassi prescritte;

Visto che l’art. 1, c. 6 del DPCM 11 marzo 2020 impone, ai fini del contrasto del contagio, il ricorso al lavoro agile quale modalità ordinaria della prestazione lavorativa da parte dei dipendenti pubblici;

Visto l’art. 25 del decreto legislativo n. 165/2001 che radica in capo ai dirigenti scolastici la competenza organizzativa dell’attività delle istituzioni scolastiche affinché sia garantito il servizio pubblico di
istruzione;

Tenuto conto, da un lato, della natura di servizio pubblico attribuita dalle norme al servizio scolastico e, dall’altro, della necessità di minimizzare, in questa fase emergenziale, le presenze fisiche nella sede di lavoro;

Ritenuto che le sole attività indifferibili da rendere in presenza sono le seguenti …….. (ad esempio sottoscrizione contratti di supplenza, consegna istanze, ritiro certificati in forma cartacea, ritiro posta cartacea, verifica periodica integrità delle strutture ecc.);

comunica

al fine di tutelare nelle forme prescritte la salute e la sicurezza di tutto il personale scolastico e degli utenti stessi, in ottemperanza alle disposizioni del DPCM citato in premessa, che dal giorno 18 marzo marzo 2020 e fino al 25 marzo p.v.:

  •  le attività didattiche proseguono in modalità a distanza;
  •  il ricevimento del pubblico è limitato ai soli casi di stretta necessità e     secondo le modalità sotto riportate;
  •  gli uffici amministrativi dell’Istituto operano da remoto secondo la modalità del lavoro agile, in applicazione delle indicazioni contenute nello DPCM già richiamato in premessa;  i servizi erogabili solo in presenza qualora necessari (sottoscrizione contratti di supplenza, consegna istanze, ritiro certificati in forma cartacea ecc.) sono garantiti su appuntamento tramite richiesta da inoltrare a caps13000v@istruzione.it
  •  le eventuali esigenze degli utenti sono soddisfatte a distanza, attraverso comunicazioni e-mail che potranno essere indirizzate in rapporto ai settori di competenza di seguito indicati.

Settori e personale cui gli utenti possono rivolgersi:

  1.  Rapporti inter-istituzionali, coordinamento della DAD, organizzazione del servizio  Dirigente scolastico, e-mail caps13000v@istruzione.it 
  2. Gestione amministrativa e contabile, coordinamento del personale ATA
    Direttore servizi generali amministrativi, e-mail caps13000v@istruzione.it
  3.  Gestione del personale docente e ATA
    Assistente amministrativo, e-mail caps13000v@istruzione.it
    Gestione alunni
  4. Assistente amministrativo, e-mail  caps13000v@istruzione.it
    Il provvedimento viene reso pubblico sul sito dell’istituzione scolastica.

Grazie per la collaborazione.

Avviso agli studenti

Corso Sicurezza – posticipo termine

 

Si comunica che il termine del corso “Sicurezza”  è  posticipato al giorno 04/04/2020.  Si invitano gli studenti che ancora non lo avessero fatto, ad accedere alla piattaforma  MIUR, come descritto nella circolare 251 del 05/03/2020 e a concludere il Corso.

Per qualsiasi problematica contattare il prof. Gabriele Lasio (referente PCTO) al seguente indirizzo euclidepcto@gmail.com 

Eergenza COVID-19 – chiusura uffici sabato 14 marzo 2020

 IL DIRIGENTE SCOLASTICO
VISTA la situazione di emergenza data dall’emergenza COVID 19;
VISTO il piano di riorganizzazione dei servizi per la riduzione delle      presenze  nell’istituto;
VISTI i dettati normativi relativi all’emergenza COVID-19;
VALUTATO che non vi siano attività indifferibili che debbano essere svolte nella giornata del 14 marzo e che gli uffici pubblici osservino la chiusura, cosi come altre attività produttive e di commercio;

DISPONE

per la giornata del 14 marzo 2020, la chiusura straordinaria dell’istituto.
Il personale sarà ritenuto assente ai sensi dell’art. 1256, c. 2, del codice Civile.
La presente disposizione sarà portata a ratifica nel prossimo Consiglio di Istituto.

Comunicazione del Dirigente Scolastico agli alunni e alle loro famiglie

Care ragazze, cari ragazzi, cari genitori,

in questo momento complicato e in continua evoluzione, ritengo opportuno far sentire la presenza della scuola e fornire alcune indicazioni per affrontare questa fase del tutto nuova che ci pone davanti a delle autentiche sfide, ma che, ne sono certo, riusciremo a superare pur tra tantissime difficoltà

Il Liceo Euclide, grazie alla professionalità dei docenti, ha messo in campo alcune misure per attenuare le difficoltà che, giocoforza, si stanno presentando e per sostenere, in modalità a distanza, una didattica che consenta ai ragazzi di mantenere la giusta attenzione e la necessaria tensione nei confronti dello studio e delle attività ad esso legate.

I docenti comunicheranno, per il tramite del registro elettronico, le attività funzionali al recupero e utili per rafforzare quanto sino ad ora proposto.

Alcuni di essi proporranno, ciò è legato alle competenze informatiche e di didattica “smart” di ciascuno, attività attraverso piattaforme che consentano l’attuazione di “lezioni” via web.

 Per far sì che questo possa avere reali e positive ricadute, a tutte le studentesse e a tutti gli studenti chiedo la massima serietà e attenzione verso le proposte che i docenti prospetteranno, nelle modalità suddette e, sottolineo, auspico che ognuno, nessuno escluso, risponda con la massima serietà e attenzione.

Questa fase è nuova per tutti, lo è anche per i docenti che in questi giorni hanno lavorato e stanno lavorando con grande impegno, pur nella novità inaspettata, per offrire la miglior qualità dei servizi rivolti a voi.

Ecco perché chiedo il massimo rispetto e la massima considerazione del loro impegno. Ai genitori chiedo la collaborazione più opportuna nel vigilare che i propri figli rispondano alle richieste ed alle proposte dei loro docenti.

Ritengo doveroso, infine, ringraziare tutti i docenti per il forte senso di responsabilità dimostrato nei confronti della scuola e dei loro protagonisti più importanti, le studentesse e gli studenti, per il loro contributo al superamento di questo momento di difficoltà attraverso proposte serie e concrete e per aver affrontato tutte le riflessioni sul caso con uno spirito di grande collaborazione e condivisione delle proposte stesse.

Un grande ringraziamento, per concludere, lo devo a tutto il personale ATA, sia a quello amministrativo, sia tecnico ed ai collaboratori scolastici che in questi giorni hanno fatto sì che la scuola fosse messa “in sicurezza” attraverso un capillare lavoro di sanificazione degli ambienti delle strutture più esposte e a rischio.

In altra circolare saranno fornite indicazioni tecniche.

Grazie a tutti.

Prof. Vanni Mameli