Grande successo per lo spettacolo teatrale “Famiglia Puddu” al liceo Euclide

Pierpaolo Piludu all’Euclide

La capacità mimetica e la suggestiva semplicità e chiarezza della rappresentazione, sono le caratteristiche principali di un grande attore e regista come Pierpaolo Piludu che, nello spettacolo “Famiglia Puddu”, messo in scena nell’aula magna del Liceo Euclide, lo scorso 4 dicembre 2019, ha saputo divertire, commuovere, spingere alla riflessione su problematiche ancora tristemente attuali come quella della diversità e della tragedia della guerra. Il monologo narrativo ha infatti posto in evidenza l’aspetto più crudele e discriminatorio delle politiche autoritarie, dirette a offendere e prostrare gli individui più deboli della società, attraverso il condizionamento e il traviamento delle coscienze degli individui. Sullo sfondo degli eventi tragici del febbraio del 43, la storia commovente di un ragazzino diversamente abile, che sfrutta come unica possibilità di liberazione dalla prigionia della sua casa, le fughe nei rifugi antiaerei durante i bombardamenti.

Il documentario “Quando scappavamo col cappotto sul pigiama”, -una produzione sede Rai della Sardegna/Cada Die Teatro- che ha preceduto il monologo narrativo, ripercorre i momenti drammatici dei bombardamenti del 1943 sulla nostra città, attraverso le interviste ai cittadini che ne furono testimoni,  e ci fa comprendere che la guerra non è solo fatta di grandi eventi, di battaglie e decisioni politiche, ma riguarda in maniera più tragica la minuziosa particolarità delle realtà locali, dove vivono individui, non numeri, con la propria personalità, il proprio vissuto, le proprie passioni e aspirazioni, annullate e svilite da un evento, che può solo definirsi inumano e bestiale per la violenza e l’ingiustizia che lo caratterizzano.

Alto il valore educativo dell’opera, che si misura dall’apprezzamento e dal coinvolgimento dimostrato dagli allievi al termine della rappresentazione e dalle riflessioni e dai giudizi che hanno espresso i ragazzi relativamente alla performance di Piludu, all’interno delle proprie classi, in momenti di dibattito e discussione predisposti dai docenti che hanno partecipato allo spettacolo.