Inclusion through Arts – Erasmus + KA2

Loghi Inclusion Through Arts

Il progetto Erasmus KA2 “Inclusion through arts” è un progetto bilaterale in partenariato con l’Istituto “Fundación Carmen Pardo-Valcarce (Colegio de Educación Especial Niño Jesús del Remedio) di Madrid. Questa scuola è un centro di educazione speciale specializzato in disabilità intellettuali con 184 studenti tra i 12 ei 21 anni con lievi o moderate disabilità. La fondazione ha anche un centro di occupazione, un ufficio di collocamento, formazione professionale post-obbligatoria, nonché programmi di alloggio e appartamenti sorvegliati, club sportivo, club per il tempo libero e unità di supporto per le persone affette da disabilità intellettiva.

Immagine progetto

La particolarità del progetto sta nel fatto che il partenariato coinvolge due scuole di tipologia molto differente relativamente ai diversi sistemi scolastici: il sistema scolastico spagnolo non prevede l’inclusione nel normale contesto scolastico delle persone con disabilità così come invece è previsto dal sistema scolastico italiano. Obiettivo prioritario è pertanto lo scambio di buone pratiche che avverrà nell’arco dei due anni previsti dal progetto attraverso un lavoro comune centrato sulla realizzazione di laboratori di carattere artistico in entrambe le realtà scolastiche, con la differenza che i laboratori attivati nella scuola italiana coinvolgeranno studenti disabili e non, evidenziando pertanto, il valore peculiare dell’inclusione.

 

Foto progetto
Gli studenti e i docenti avranno la grande opportunità di potersi confrontare in maniera diretta attraverso le mobilità previste nel progetto; queste mobilità rappresentano una grande opportunità in quanto persone disabili, in alcuni casi provenienti anche da famiglie con difficoltà economiche, potranno usufruire della grande opportunità di vivere un’esperienza di questo genere confrontandosi con un’altra realtà e usufruendo nella mobilità di tutta la necessaria assistenza e supporto così come previsto nel progetto.
D’altro canto per i docenti, compresi nel caso italiano quelli di sostegno, sarà una grande opportunità di confronto e approfondimento sul tema della disabilità.
Il progetto permetterà di valorizzare l’aspetto dell’inclusione e della tolleranza e di promuovere l’autonomia personale e dare più visibilità, in un’ottica positiva, alle persone con bisogni speciali.
Le attività laboratoriali sono curate dall’associazione Puntila e Fabbrica Illuminata, a cura di Elena Pau.

Al seguente indirizzo trovate la pagina facebook del progetto che documenta le attività laboratoriali:
https://www.facebook.com/pg/Euclide-chiama-Madrid-793527730983734/posts/

Dal 7 al 14 marzo 2019, si realizzerà la nostra visita di progetto all’Istituto “Fundación Carmen Pardo-Valcarce (Colegio de Educación Especial Niño Jesús del Remedio) di Madrid.